Questo sito usa i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Continuando nella navigazione si accetta che i cookies vengono memorizzati sul vostro computer.

Nati Per Vincere? 2014 – Premiazioni e attività di chiusura della V edizione

  • Stampa
Share

“la famiglia allena alla vittoria?”

I ragazzini delle scuole primarie Leonardo da Vinci, gli studenti del comprensivo Carpi Due e delle altre scuole cittadine hanno potuto vedere e poi provare il basket in carrozzina (proposto dal Panathlon Modena), il karate dell'associazione "Diversamente Karate", l'espressione corporea (dell'associazione "Luna Latina" di Castellarano), le attività paralimpiche del Cip di Modena, e poi partecipare ai laboratori proposti dalla Coop Scai di Carpi. Tutto nell'ottica di coinvolgere i ragazzi ed i ragazzini in attività diverse da quanto vivono quotidianamente.
Diverse le attività, perché diverse sono le persone che le propongono. Diverse per noi adulti, assolutamente "pari" invece per i ragazzi. Proprio per questa ragione riteniamo che iniziative come quelle proposte ogni anno da "Nati per Vincere?" debbano avere come target privilegiato i più piccoli, prima che noi adulti li "roviniamo" irrimediabilmente.
La giornata conclusiva delle attività, alle scuole primarie Leonardo da Vinci, ha visto anche le premiazioni dei vincitori della 5° edizione di "Nati per Vincere?".
Il professor Giacomo Guaraldi, in rappresentanza della giuria, composta anche dai professori Elisabetta Genovese e Enrico Giliberti, dell'Università di Modena e Reggio Emilia ha premiato:
poesia adulti
Morena Paolini,
Angelo Barreca,
Carmela Angela Sias,
racconto adulti
Christian Zugni,
Stefano Borghi,
Alessandro Mosconi,
poesia ragazzi
Matteo Girolamodibari,
Giulia Arianna Rastelli,
Daniele Chiarelli e Rosanna Musso,
racconto ragazzi
Mihai Alexandru Cruceru,
Emanuele Domingo,
Ivan Mariello,

1° premio per: “L’atletica Va-lentina”;
2° premio per: “La vittoria finale”;
3° premio per: “La vittoria nellle tue mani”;

1° premio per: “Mario, mio fratello";
2° premio per: “La risposta di Dio”;
3° premio per: “La piscina di acqua di mare”;

1° premio per: “Ma che ragazzo!”;
2° premio per: “I miei aiutanti”;
3° premio per. “Fiori delicati”;

1° premio per: “Come tutti gli altri”;
2° premio per: “Sole verde”;
3° premio per: “Un sogno raggiunto”.

L’attrice Pina Irace che già aveva animato l’attività “Letture al buio”, ha letto alcuni brani delle opere premiate.
All'iniziativa hanno partecipato anche studenti ed insegnanti delle università americane del Kansas, del Missouri e del Texas, in visita Italia grazie al progetto del Victoria Language and Culture.